News

Notizie allarmistiche protesi mammarie

In riferimento alle notizie francesi preoccupanti sulle protesi mammarie

27 dicembre 2018 / Notizie

A seguito delle notizie diffuse dalla stampa a fine 2018 sia francese che italiana, riguardo alle protesi mammarie, si allega il comunicato ufficiale della Società Italiana di chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica e il relativo link (in rosso) al Ministero della Salute che sottolineano che nulla deve essere fatto di nuovo oltre ai tradizionali controlli di routine già in atto alle donne portatrici di protesi mammarie di qualsiasi marca. Ovviamente, come peraltro in atto da diversi anni, va posta attenzione a particolari sintomI che devono essere sempre indagati, come ad esempio le raccolte sierose periprotesiche fredde tardive. In questi casi, se non rapidamente autorisolventi, sarà indicato un prelievo del liquido sieroso sotto guida ecografica con successivo esame citologico ed eventuale esame colturale, al fine di accertare se si tratta di un problema infiammatorio aspecifico, di una infezione batterica o di patologie di altro tipo (autoimmuni, neoplastice, altro..)

 

Image

 

Caro Socio Daniele GANDINI,
a chiarimento di notizie allarmistiche diffuse su alcuni quotidiani e sul web, ti segnalo quanto pubblicato il 21 dicembre nel sito del Ministero della Salute che evidenzia “come ad oggi non sussiste alcun incremento del rischio e non vi è alcuna indicazione al richiamo dei pazienti già impiantati. Nessun ulteriore controllo clinico di follow-up deve essere eseguito in aggiunta a quanto regolarmente già prescritto dal proprio medico curante”. 
“L'Organismo Notificato francese GMED ha richiesto, infatti, alla ditta, in data 14 dicembre 2018, documentazione aggiuntiva prima di procedere al rinnovo del certificato CE. La ditta Allergan Limited sta collaborando con l’Organismo Notificato al fine di fornire quanto richiesto”.
Verrai tenuto tempestivamente informato di ulteriori evoluzioni.

 

Con i migliori saluti,

 

Daniele Fasano 
Presidente SICPRE